Ai Mercanti: bistronomia a Venezia

Tutto ha inizio nel 1980 sul ponte in campo delle Becarie a Rialto dove Nadia e Diego propongono inizialmente una cucina tradizionale abbinata ad una mescita di 'ombre', al banco, di riguardo.
Questo fu solo l'inizio di un continuo rinnovarsi e crescere che passa per un trasferimento nell'attuale locazione avvenuto nel 1996.
Nello stesso anno le redini della cucina passano in mano a Nadia e questa è una svolta che porta rapidamente alle tre forchette nella "rossa".
Il continuo affinare e ricercare a volte però rischia di diventare fine a sè stesso, i tempi cambiano, le situazioni mutano così come le disponibilità ed è importante cercare di trovare nuovi modi di proporsi per raggiungere il più vasto pubblico possibile senza perdere la propria identità.

Ecco che il 26 gennaio 2013 diventa un' altra data importante nell'evoluzione de "Ai Mercanti": Simone Poli, figlio di Nadia e Diego, presenta la metamorfosi del ristorante in Gastrosteria.
L'alta gastronomia in un momento di crisi si rinfresca e rinnova incontrando la nuova e intrigante filosofia della bistronomie, nata nella vicina Francia.
Le due esperienze si fondono nella definizione tutta personale di Gastrosteria, che porta in se la mescolanza ben congeniata di un ambiente accogliente, un'atmosfera rilassata,di una cucina creativa e stagionale e, non da poco,per le tasche di tutti.

Considerevole la carta dei vini che, accanto ad etichette blasonate, punta a valorizzare piccoli produttori, a volte, sconosciuti.

La vulcanica chef Nadia Locatello, Luca e Francesco, coadiuvati da Simone , Ania e Diego vi accolgono a Venezia, San Marco, Corte Coppo.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. cookie policy.